APIMELL festeggia i 40

PIACENZA EXPO CELEBRA I PIONIERI DI APIMELL NELLA SUA 40ª EDIZIONE
STAND AFFOLLATI NELLA PRIMA GIORNATA CON SEMINAT E BUON VIVERE

Comunicato stampa

Piacenza, 1° marzo 2024 – Inaugurazione all’insegna dei festeggiamenti per la 40ª edizione di Apimell, iniziata oggi a Piacenza Expo in contemporanea con Seminat e Buon Vivere.
Alla presenza di numerose autorità – tra cui il Prefetto di Piacenza Paolo Ponta, il Sindaco Katia Tarasconi, il Questore Ivo Morelli, il Comandante provinciale dei Carabinieri, col. Pierantonio Breda, quello dei Carabinieri Forestali, col. Pier Luigi Fedele, della Guardia di Finanza, col. Corrado Loero, il magg. Vincenzo Targia del 2° Reggimento Genio Pontieri, il Vicepresidente della Camera di Commercio dell’Emilia, Filippo Cella – il Presidente di Piacenza Expo, Giuseppe Cavalli, insieme al Direttore Sergio Copelli, ha ripercorso i quarant’anni di storia di Apimell prima di dare il via alla cerimonia di premiazioni, che ha avuto come protagonisti alcune storiche aziende partecipanti alla prima edizione, ma anche tecnici, collaboratori e istituzioni che lavorarono per progettare e organizzare quella che oggi è considerata la più importante e qualificata rassegna europea di apicoltura e prodotti dell’alveare.

premiazione APIMELL 2024 Tra i fondatori e ideatori di Apimell sono stati premiati Sergio Bertuzzi, Vincenzo Emanueli, Renato Fava, Mauro Saccardi, Attilio Foletti e il Dipartimento di scienze vegetali sostenibili dell’Università Cattolica di Piacenza (all’epoca Istituto di Entomologia). Tra le aziende invece, i riconoscimenti sono stati attribuiti ad Apicoltura Morlini, Concari Comm. Aldino, Giordan Srl, Hobby Farm, Costruzioni apistiche Lega, Quarti, Saf Apicoltura e Visorlegno oltre all’Associazione provinciale apicoltori piacentini, rappresentata dal Presidente Ernesto Torretta.
Tanto Apimell, quindi, ma anche Seminat, con le novità per il giardinaggio e per il florovivaismo, i corsi e le dimostrazioni pratiche sull’uso di utensili e attrezzi per orti e giardini curati dal Centro di formazione Tadini e dal’Istituto Agrario Raineri-Marcora. Nel Padiglione 2, invece, spazio a Buon Vivere, la variopinta e profumata rassegna dedicata alle tipicità enogastronomiche italiane, con anche tante eccellenze piacentine grazie al Mercato di Campagna Amica di Coldiretti, al Consorzio salumi Dop piacentini e le aziende di Confcooperative.
Dimostrazioni pratiche, seminari, corsi e degustazioni guidate proseguiranno anche domani (apertura dalle 9.00 alle 18.30) e domenica (9.00-18.00, con ingresso scontato a 6 € dalle ore 14.00).

I commenti sono chiusi .